• English
  • Français
  • Italiano
  • Español
Gustavo Papa 01
Navigazione
Tu sei qui:Home / Famiglia / I nostri defunti / CANAVESI Antonio (Padre)
22/05/2020

CANAVESI Antonio (Padre)

5 maggio 1936, Rho - 1° agosto 2019, Albiate (Italia)

P. Antonio Canavesi scj

P. Antonio è nato e ha vissuto la sua infanzia a Castellazzo di Rho. È entrato nella Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Bétharram, dove ha compiuto la preparazione alla vita consacrata e al sacer- dozio e dove ha cercato di fare sue le virtù del Cuore di Gesù – disponibilità e obbedienza assoluta, perfetta semplicità e inalterabile mitezza –, accettando nella sua vita ogni tipo di incarico o missione: in parrocchia a Lissone; insegnante di matematica in collegio a Colico; insegnante nel seminario minore (apostolicato) di Albavilla; parroco sui monti della Sabina, vicino a Roma; per tre anni in comunità con vari incarichi a Betlemme in Terra Santa; per ben otto anni nella missione della Repubblica Centrafri- cana, di cui è stato il co-fondatore; poi un anno in Costa d’Avorio; e ancora a Roma nella comunità del Santuario della Madonna dei Miracoli in Piazza del Popolo e vice-parroco in periferia; ancora in Terra Santa a Nazareth; e in ne gli ultimi dieci anni come economo ad Albiate, dove ha concluso il suo lungo e variegato itinerario di vita.

P. Piero Trameri scj, Vicario Regionale in Italia

 

Ho conosciuto p. Antonio alla parrocchia S. Cuore di Lissone, la mia parrocchia e diversi anni dopo è stato lui che mi ha accompagnato per la prima volta a Niem. Era il 5 luglio 1987. Ebbene sì, nel Natale del 1986, in compagnia di P. Arialdo Urbani ha fondato la missione dei Betharramiti in Centrafrica.

Per tutti qui alla missione lui era semplicemente Baba Antoine. Per quasi otto anni è stato un papà un po’ particolare, all’apparenza burbero ma con un cuore grande verso tutti. In sua compagnia ho passato dei momenti bellissimi. A quei tempi, e anche adesso per la verità, a Niem non c’era la televisione e allora dopo cena ci si fermava a chiacchierare un po’ oppure a giocare interminabili partite a carte. Se la nostra missione è piena di bellissimi e freschi alberi di mango, ma anche di avocado, di aranci e mandarini è grazie a lui. Li ha piantati uno ad uno lottando instancabilmente con le capre sempre pronte a divorare anche il più piccolo germoglio. Me lo ricordo la domenica pomeriggio quando si piazzava nel giardino con la radio e, circondato da innumerevoli bambini, inventava un oratorio un po’ particolare... che però nulla aveva da invidiare ai nostri oratori milanesi.

Con la sua Jeep era un po’ spericolato e più di una volta, invece di seguire il tracciato della pista in terra rossa... apriva nuove strade...

E adesso ha preso la strada più bella, quella del Paradiso. La strada della pace e della gioia dell’incontro definitivo con il Signore che ha sempre servito con tanta passione nel suo ministero sacerdotale.

Ciao Baba Antoine, qui ti salutano tutti e lo faremo in modo particolare domani, durante la S. Messa.

Bara mo, Mo gwe nzoni. Nzapa a bata mo na ya ti ngia na ti siriri ti lo (Ciao P. Antonio. Vai in pace! Dio ti custodisca nella sua gioia e nella sua pace per sempre!).

Tiziano Pozzi scj Vicario Regionale in Centrafrica

Azioni sul documento

« ottobre 2022 »
ottobre
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
nef

NEF logo portletNEF, NOTIZIE IN FAMIGLIA

Nef è il bollettino ufficiale della Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Betharram.
La redazione è a cura del Consiglio Generale.

Per leggere la NEF puoi consultare l’apposita sezione del portale che contiene anche l'archivio degli anni scorsi.

Qui sotto gli ultimi tre numeri pubblicati...