• English
  • Français
  • Italiano
  • Español
Stervin India
Tu sei qui:Home / NEF / NEF 2015 / Notizie in Famiglia - 14 Febbraio 2015 / Vita della Congregazione
14/02/2015

Vita della Congregazione

Bilanci e progetti

I membri del Consiglio di Congregazione

Nel mese di gennaio, la casa generale si popola di buonumore: accenti stranieri, visi familiari e risate sonore e spontanee nelle scale. È il mese benedetto dei consigli e delle riunioni di Congregazione: tanto lavoro, sedute lunghe, scambi talvolta animati, ma una condivisione autentica e fraterna nella preghiera come nella riflessione per il bene della nostra Famiglia religiosa.

 

Consiglio di Congregazione 2015 con PP. Gaspar Fernández Pérez, Enrico Frigerio, Graziano Sala, Tobia Sosio, Laurent Bacho, Jean-Luc Morin, Gustavo Agín, Austin Hughes

Dal 27 gennaio al 1° febbraio si è svolto a Roma il Consiglio di Congregazione: una ricca esperienza di comunione fraterna.

A partire dalla nuova regola di Vita e dagli orientamenti del Diritto Canonico, i Consigli di Congregazione non sono più organi decisionali e si sono trasformati in un’ottima opportunità per condividere inquietudini, speranze, progetti: cioè, la vita di ogni Vicariato e Regione.

A partire dall’ordine del giorno proposto dal Superiore Generale, abbiamo cominciato per ascoltare con il cuore la realtà delle tre Regioni, cioè degli undici Vicariati.

Una preoccupazione, già manifestata nell’ultimo Capitolo Generale, è stata la pastorale vocazionale: cosa si sta facendo e cosa si potrebbe fare di più? Non solo nei paesi più giovani, ma anche nei paesi dove sembrano scarseggiare o essere del tutto assenti da molti anni nuovi candidati alla Vita Religiosa. Ovunque si manifestano segni di speranza, forse per la grande influenza di papa Francesco, ma anche per la sete di vita spirituale propria di coloro che sono insoddisfatti della nostra società dei consumi (e sono molti, specialmente tra i giovani).

L’impronta che ha segnato l’attività di questi sei giorni è stata naturalmente quella dell’Anno della Vita Consacrata, con la bella lettera che il Papa ha fatto giungere a tutti. Ogni giorno, uno dei Consiglieri animava la preghiera del mattino con testi presi dalla Lettera, accompagnandoli con salmi, cantici, scritti di san Michele e brani della Parola di Dio. L’ora riservata alla preghiera del mattino, sembrava troppo breve, per la ricchezza e la profondità della condivisione. Quam bonum et quam iucundum … se le riunioni sono arricchite con le celebrazioni e la preghiera comune.

Altri temi su cui abbiamo riflettuto sono stati la missione condivisa con i laici, la formazione permanente (pensando alla sessione del prossimo anno, prevista per i religiosi di più di 40 anni di età), l’ormai prossimo Capitolo Generale, la necessità di una sempre maggiore comunicazione all’interno della Congregazione (con i mezzi di comunicazione moderni che la tecnologia ci offre e con gli strumenti già a nostra disposizione). Siamo stati raggiunti da due buone notizie: la canonizzazione della Beata Maria di Gesù Crocifisso e la beatificazione del Padre Luigi Cestac, che certamente ci aiuteranno a vivere meglio il nostro carisma in comunione con tutta la Chiesa.

A partire dalla mia esperienza personale, posso dire che il tempo e le risorse destinate a questa riunione ci permetteranno di crescere nella fraternità, nella corresponsabilità e nell’aiuto reciproco (spirituale e materiale). A volte siamo tentati di sottovalutare l’importanza delle riunioni, che, invece, sono istanze che favoriscono l’unità e ci aiutano a vincere la perenne tentazione dell’individualismo e del personalismo nel nostro stile di vita o nelle molteplici attività.

Tobia Sosio scj
Consigliere Generale

 

Commissione per la sessione di formazione permanente 2016 con P. Jacky Moura, P. Gustavo Agín, Fr. Andrew Ferris, P. Gianlcua Limonta, P. Graziano Sala.

La commissione preparatoria della sessione di formazione permanente, che si svolgerà nel 2016, si è riunita a Roma dal 22 al 25 gennaio 2015. Ben consci che la formazione permanente è un lento e progressivo processo di creazione in noi dell’uomo nuovo in Cristo, abbiamo cercato di mettere a punto un percorso ragionato di visita ai luoghi santi, affinché provochino in ciascuno di noi una revisione della propria vita.

Tuttavia, ci è sorta una domanda: perché preparare con cura tale opportunità formativa? Noi crediamo che questi giorni saranno un “tempo di grazia” per i religiosi partecipanti, al punto da permettere loro una nuova sintesi di vita fra esperienza e Vangelo, fra vocazione e vocazione ad essere betharramita oggi. Infatti, come afferma Padre Amedeo Cencini, uomo di grande esperienza nel campo spirituale, “la formazione permanente non è ciò che viene dopo la formazione iniziale ma, per quanto paradossale possa sembrare, è ciò che la rende possibile, è l’idea madre o il grembo generatore che la custodisce e le dà identità”.

Ogni partecipante arriverà in Terra Santa con un bagaglio esperienzale specifico, con ferite da sanare e gioie da condividere e, soprattutto, con l’occasione di ripartire per le proprie comunità di appartenenza con uno sguardo rinnovato sul proprio futuro. Nelle quattro settimane di incontro che ci attendono, vorremmo scandagliare a fondo il nostro essere uomini, il nostro essere credenti, il nostro essere consacrati, al fine di abilitarci a vivere la maturazione della Fede nella concretezza e unicità della vita quotidiana.

Mi piace, infine, pensare, come afferma Papa Francesco nella lettera per l’anno della vita consacrata (2015), che la sessione del 2016 ci farà sperimentare come il « camminare insieme è sempre un arricchimento e può aprire vie nuove a rapporti tra popoli e culture che in questo periodo appaiono irti di difficoltà. »

Gianluca Limonta scj

Azioni sul documento

nef

NEF logo portletNEF, NOTIZIE IN FAMIGLIA

Nef è il bollettino ufficiale della Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Betharram.
La redazione è a cura del Consiglio Generale.

Per leggere la NEF puoi consultare l’apposita sezione del portale che contiene anche l'archivio degli anni scorsi.

Qui sotto gli ultimi tre numeri pubblicati...