• English
  • Français
  • Italiano
  • Español
testata
Tu sei qui:Home / NEF / NEF 2015 / Notizie in Famiglia - 14 Maggio 2015 / Il Quaderno Fondeville (5)
14/05/2015

Il Quaderno Fondeville (5)

Arrivo di Renoir… Il tragico epilogo del caso Eliçabide... Prima regola della Congregazione… Completamento dei lavori del “Calvaire” di Bétharram

Il Quaderno Fondeville (5)

Nel 1839, P. Theodore Combalot, visitò Bétharram il giorno del Concorso della Natività della Vergine. L’illustre missionario apostolico fu invitato a dar prova della sua eloquenza: ammirabile, come sempre. Tuttavia, disgustato dalla stato di degrado del Calvaire, progettò di realizzare un capolavoro in questo luogo così pittoresco e scelto dalla Madonna. Promise di inviarvi un artista rinomato e cristiano, allievo di Pradier e di Ingres …

Nella primavera del 1840, Renoir, appartenente alla congregazione di san Vincenzo de’ Paoli, venne a Bétharram e allestì il suo laboratorio …

Dopo la Pasqua del 1840 P. Garicoits apprese, con tristezza, la notizia del tragico adempimento della sua predizione nei confronti dello sventurato Eliçabide. La sua carcerazione a Bordeaux a seguito del triplice assassinio della sorella di latte e dei suoi bambini, creò smarrimento nella comunità e tra i ragazzi della scuola. P. Garicoits dettò a un padre della comunità una lettera per lo sventurato detenuto. Leggendola esclamò: “Un santo l’ha scritta e una angelo l’ha dettata”; un mese dopo scriveva a P. Cassou per chiedere perdono a Bétharram di tutta la sofferenza che aveva causato …

Nel mese di luglio 1840, Renoir aveva completato il suo primo bassorilievo, l’agonia di Nostro Signore… Sfortunatamente il modellatore, chiamato per l’occasione, non aveva molta dimestichezza con questo tipo di lavori e rovinò il bassorilievo; ma questo infelice contrattempo non scoraggiò né l’artista né il Superiore. E così, 3 mesi dopo, fu presentato al pubblico un bassorilievo dell’agonia di Gesù nell’Orto degli Ulivi, l’inizio della Passione del Salvatore (cfr. foto); infatti il “Calvaire” di Bétharram non si limita a ripercorrere la tradizionale Via Crucis - la quale inizia solo nel pretorio di Pilato - ma anche i principali episodi della sua Passione, iniziata nel giardino del Getsemani.

Tre mesi dopo, nel 1841, il tradimento di Giuda veniva esposto al pubblico: attirava l’attenzione degli esperti e raggiungeva il cuore di tutti … La comparizione di Gesù davanti al Sacerdote Anna fu rappresentata alla terza stazione: il bassorilievo fu installato verso la metà di luglio.
Mons Lacroix si recò a Bétharram il 6 settembre. Veniva per concederci la regola di una congregazione diocesana. La elaborò e la consegnò alla comunità l’11 o il 12 settembre (1841). Diede alla Congregazione il nome di Preti detti del Sacro Cuore di Gesù, disponibili ad adempiere tutte le funzioni che il Vescovo avrebbe loro affidate nella diocesi, sotto la guida del Superiore di cui lui stesso si riservava la nomina. La Congregazione comprende:

1° preti, novizi, che al voto di castità emesso nella congregazione, aggiungono quello di obbedienza al Vescovo e al Superiore e il voto di povertà , pur conservando la proprietà dei propri beni e di quelli che sarebbero loro toccati per donazione o per testamento, ma il cui uso resta però subordinato al permesso del superiore.

2° La Congregazione accoglie anche fratelli coadiutori, alle stesse condizioni: voti annuali, dopo due anni di noviziato, e voti perpetui dopo 6 anni di professione …

Intanto Renoir … fece modellare, fino alle vacanze del 1842, due bassorilievi: la Flagellazione e l’Incoronazione di spine. Si prese le vacanze fino al mese di novembre, e poi riprese il suo lavoro: la Condanna di Gesù da parte di Pilato e l’Incontro di Gesù con la sua santa Madre… Alla fine del 1844, Renoir, vedendo ormai prossima la conclusione delle stazioni promesse, si preparò a dotare l’altare maggiore della Cappella di una bella statua della Vergine Madre, in gesso massiccio. Così nel mese di aprile, collocò il bassorilievo della crocifissione dove seppe conservare i bei lineamenti del Cristo crocifisso, l’atteggiamento caratteristico di ogni personaggio, il dolore pacato, e insieme profondo, di Maria; meglio, forse, se l’avesse rappresentata eretta.

Nel mese di maggio, sull’altare, ebbe luogo la benedizione della statua della Vergine, rappresentata mentre invoca il bambino Gesù di porgere un ramo per salvare la bambina travolta dalle acque del Gave; con quest’opera, lo scultore volle consacrare l’antica tradizione …

Intanto Renoir, dopo aver collocato l’ottava stazione della Crocifissione sul Calvaire, e la bella statua di Maria sopra l’altare maggiore, lasciò Bétharram. Gli furono consegnati 3500 franchi, al netto delle spese di soggiorno in una località termale, dei viaggi, dei vestiti e del vitto. Certamente c’era un grande desiderio di terminare l’opera, ma le statue delle croci dovevano essere in ghisa o in ferro fuso; ma per tutto questo non era ancora tempo.. D’altronde Bétharram era allo stremo … Il Consiglio Generale, nelle sue sedute del 1845, stanziò la somma di 1500 franchi … : le persone intelligenti del paese, infatti, avevano riconosciuto che, con questo stanziamento, il Béarn veniva dotato di un vero monumento.

Simon Fondeville scj
(1805-1872)
(Segue)

Azioni sul documento

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
nef

NEF logo portletNEF, NOTIZIE IN FAMIGLIA

Nef è il bollettino ufficiale della Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Betharram.
La redazione è a cura del Consiglio Generale.

Per leggere la NEF puoi consultare l’apposita sezione del portale che contiene anche l'archivio degli anni scorsi.

Qui sotto gli ultimi tre numeri pubblicati...