• English
  • Français
  • Italiano
  • Español
001
Tu sei qui:Home / NEF / NEF 2016 / Notizie in Famiglia - 14 Giugno 2016 / Vita della Congregazione (1)
16/06/2016

Vita della Congregazione (1)

Nuovi Professi Perpetui

Vita della Congregazione (1)

La Regione Santa Maria di Gesù Crocifisso e la Regione San Michele Garicoïts ci hanno fatto partecipi di momenti celebrativi e di gioia per tutta la Congregazione con la professione perpetua dei nostri tre fratelli: Fr. Katé Dédé Constant (Vicariato della Costa d’Avorio), Fr. Antony Siluvai e Fr. Jacob Biso Puliampally (Vicariato dell’India). Questi ci offrono ora alcune righe sui loro primi passi nella Congregazione, testimoniando la solennità e l’entusiasmo del loro impegno.

Fr. KATE Dédé Constant, scj

Desidero rivolgermi a voi, fratelli betharramiti, prendendo a prestito le parole di San Paolo nella seconda lettera a Timoteo: “Grazia, misericordia e pace da parte di Dio Padre e di Cristo Gesù Signore nostro.” (2 Tim, 2). Ho conosciuto i religiosi di bétharram ad Abidjan a casa di un mio zio che dal 2004 faceva parte del gruppo dei laici associati betharramiti, quando ero ancora al primo anno di preparazione al BTS (in agro-alimentare). Nel 2008, dopo aver fatto due anni di postulandato in comunità e il ciclo di filosofia nel Seminario Maggiore Filosofico di Abadjin Kouté (Abidjan), sono stato ammesso al noviziato. Ho fatto la prima professione il 28 luglio 2010 ad Abidjan (Adiapodoumé). Dopo la prima professione ho iniziato i corsi di Teologia presso il Centro di formazione missionaria di Abobo (Abidjan) per quattro anni, con un anno di esperienza personale nel Foyer dei bambini di strada in Abobo (Foyer Akwaba) nel 2012 dai Fratelli delle Scuole Cristiane. Dopo il BAC in Teologia ho fatto un anno di stage al centro Tshanfeto (Adiapodoumé) come Coordinatore pedagogico. Nel corso dell’anno accademico 2015-2016 sono stato inviato in missione a Dabakala per vivere, con la comunità e il popolo Djimini, l’ “Eccomi!” del Verbo incarnato.Ed è proprio durante quest’anno, dopo dieci anni di formazione spirituale, umana, religiosa, intellettuale, sociale… che il Signore mi ha fatto la grazia di chiamarmi a fare la professione perpetua, attraverso i miei Superiori, nella Congregazione del Sacro Cuore Gesù di Bétharram. Si tratta di un’esperienza, ed è l’esperienza che ho fatto con il Verbo Incarnato, attraverso San Michele Garicoïts, l’apostolo dell’ “Eccomi”, che mi ha ispirato ad impegnarmi definitivamente nella mia Congregazione. Ho scoperto la gioia che c’è nel darsi agli altri, in particolare nella comunità, nel Foyer Akwaba con i bambini di strada, a Tshanfeto con questi giovani analfabeti, con la famiglia per i miei genitori, i miei fratelli e le mie sorelle, per i miei amici e per tutti i figli di Dio. Ho scoperto la gioia che si prova nel sacrificarsi per gli altri per Amore più che per qualsiasi altro motivo. La gioia che c’è nel lavoro, nella missione, nella preghiera. Vorrei affidare il mio ministero alla Grazia di Dio. E prego affinché la sua Grazia per me non sia mai vana (1 Cor 15,10). Imparo sempre e continuo ad imparare ad essere umile, fedele, dolce ed obbediente. Perciò conto sulla vostra preghiera ogni giorno, affinché cresca sempre più. Perché per me la vocazione è una chiamata Sacra che deve essere custodita con cura. E la preghiera è il modo, per eccellenza, di custodirla.

Grazie a tutti voi per il vostro sostegno. Che Dio ve lo renda al centuplo. Avanti sempre!

 

Fr. Jacob Biso Puliampally scj

Dopo aver completato gli studi, stavo decidendo del mio futuro, quando ho conosciuto la Congregazione betharramita grazie a P. Paul Manavalan. Mi aveva fatto visita e mi ha accennato qualcosa della Congregazione; ho parlato con P. Biju Alappat e sono entrato in seminario nel 2006. Dopo aver completato la mia formazione iniziale, sono entrato nel noviziato.

Proprio durante questo periodo ho potuto conoscere meglio la nostra Congregazione e ho cominciato ad amarla. Quando ho fatto la mia prima professione ho deciso, con l’aiuto di Dio, che questa sarebbe stata la mia vita e che l’avrei vissuta fedelmente.

Durante i corsi di teologia e la sessione internazionale vissuta a Bétharram, ho potuto conoscere ancor più la nostra Congregazione. Mi piace ricordare e ringraziare alcune persone, come P. Biju Paul Alappat, la cui preoccupazione per la vocazione mi ha influenzato; P. Michael Tidkham, di cui ammiro la disponibilità; P. John Chan Kunu, la cui pazienza mi ha toccato; P. Stervin, il cui zelo mi ha spinto ad andare avanti sempre nel vivere la nostra spiritualità. Sono grato a tutti i miei formatori.

Sono felice di essere un membro della nostra Congregazione, e vorrei dire solo una cosa di ciò che ho imparato dalla vita di San Michele e da tutte le circostanze che ho menzionato. È Dio che opera e tutto accade secondo il suo piano e i suoi tempi; occorre aspettare il suo tempo obbedendo ai superiori.
Grazie a tutti i padri e fratelli. Continuate a pregare per me.

 

Fr. Antony Siluvai scj

Fin dalla tenera età ho tanto desiderato diventare sacerdote e quando ho espresso il mio desiderio ai miei genitori, in un primo momento erano riluttanti a darmi retta.

Ho avuto la fortuna di entrare in una scuola cattolica, dove Dio mi ha benedetto con una giusta conoscenza di Dio e della vita di preghiera che mi ha aiutato a entrare più in profondità nella vita spirituale. Col passare dei giorni, il mio desiderio di diventare sacerdote andava aumentando sempre più e, quando ho completato i miei studi, non conoscevo nulla circa i modi e mezzi, né avevo alcuna idea della vita religiosa.

A questo punto, ho incontrato P. Livin della nostra Congregazione. Mi ha solo fatto conoscere il nome della Congregazione, nella quale sono entrato nel 2004.

La mia formazione, durante i momenti iniziali, mi ha aiutato a conoscere di più la famiglia di Betharram, che mi ha fatto comprendere che Dio mi ha messo al posto giusto - nella famiglia di Bétharram. Dopo la formazione iniziale, sono entrato nel Noviziato, dove, con la provvidenza di Dio, ho sperimentato sempre di più l’amore fraterno della famiglia di Bétharram.Con questa esperienza ho fatto la mia prima professione che mi ha dato gioia e mi ha fatto sentire uno con la famiglia. Infine la professione perpetua, che ho fatto recentemente, ha confermato il mio profondo desiderio di servire il Signore e mi ha fatto sperimentare una gioia senza limiti.

Sono sinceramente molto grato a Dio e a tutti i miei formatori che mi hanno sostenuto in tutti questi anni di formazione. Con immensa gioia e felicità sono orgoglioso di dire che sono un membro della Congregazione e attraverso la Congregazione sono membro della Chiesa Universale.

Una cosa ho imparato dal fondatore, San Michele: Dio ha i suoi tempi ed i propri piani che porta a compimento secondo la sua volontà e noi siamo chiamati ad arrenderci alla sua volontà.

Ancora una volta, con tutto il cuore, ringrazio tutti e ciascuno. Quanti mi hanno aiutato a crescere in questa vita religiosa. Chiedo a tutti i membri della famiglia di pregare per me, così che rimanga leale e fedele alla Congregazione e alla Santa Madre Chiesa.

Azioni sul documento

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
nef

NEF logo portletNEF, NOTIZIE IN FAMIGLIA

Nef è il bollettino ufficiale della Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Betharram.
La redazione è a cura del Consiglio Generale.

Per leggere la NEF puoi consultare l’apposita sezione del portale che contiene anche l'archivio degli anni scorsi.

Qui sotto gli ultimi tre numeri pubblicati...